Microbioma, effetto prebiotico della fibra PHGG e ruolo del farmacista

Microbioma, effetto prebiotico della fibra PHGG e ruolo del farmacista

 Razionale / Obiettivi formativi

La fibra alimentare svolge un ruolo significativo nell’equilibrio del microbioma intestinale, grazie ai suoi effetti prebiotici, basti pensare che variazioni nella composizione del microbioma intestinale sono uno dei fattori coinvolti nella patogenesi della malattia infiammatoria intestinale o della sindrome del colon irritabile. Spesso utilizzata anche nell'ambito della Nutrizione Clinica, sia come integratore alimentare, sia come componente essenziale degli integratori utilizzati nell'ambito del trattamento della malnutriziaone oppure nelle miscele per Nutrizione Enterale, la fibra, specie se solubile, è essenziale nella modulazione del transito intestinale e nella prevenzione delle disbiosi intestinali. Tra le fibre solubili, grande menzione merita la fibra PHGG (Gomma di Guar parzialmente idrolizzata), di origine naturale, ricavata dalla macinazione dell’endosperma dei semi del Guar Cyamopsis tetragonoloba, una pianta erbacea delle leguminose tipica dell’India e del Pakistan. Nuove evidenze scientifiche mostrano che la fibra PHGG favorisce l'equilibrio del microbiota intestinale, sia negli adulti sia nei bambini affetti da dolore addominale funzionale. Alla luce di queste evidenze, sono sempre più frequentemente utilizzati gli approcci alimentari atti a modulare la composizione e la funzione metabolica delle comunità microbiche che colonizzano il tratto gastrointestinale per migliorare la salute e prevenire o curare le malattie.
 
L’intervento del farmacista è di estrema importanza, soprattutto laddove il paziente che entra in farmacia non ha gli strumenti per fare la scelta più appropriata rispetto all’utilizzo delle fibre. L'obiettivo è quello di dare al farmacista molti più spunti per consigliare  l’utilizzo delle fibre anche in situazioni specifiche e rispetto ai bisogni del paziente, considerando che non tutte le fibre sono uguali, in particolare modo quelle ad attività prebiotica che, tramite stabilizzazione del microbiota intestinale, porteranno ad un ampio ventaglio di benefici in termini di salute del paziente.

Il corso prevede un servizio di tutoraggio per i discenti.
I quesiti inoltrati ai docenti tramite la piattaforma e-learning riceveranno una risposta entro 48 ore.
Ogni modulo è composto da videolezioni e dispense in formato pdf.

 Crediti:

9

  Costo:

€ 60

 Destinatari:

Farmacia ospedaliera, Farmacia territoriale

 Data inizio:

30-01-2020

 Data fine:

14-01-2021

 Durata in H:

6

 Provider:

SICS Società Italiana di Comunicazione Scientifica e Sanitaria S.r.l.
Segreteria organizzativa: tel. 06 89272802 - segreteria-ecm@sicseditore.it

 Responsabile Scientifico:

Prof. Maurizio Fadda
Professore presso l'Università degli Studi di Torino

 Docenti:

Prof. Maurizio Fadda: Professore presso l'Università degli Studi di Torino
Dott. Ilario Ferrocino: Ricercatore universitario presso l'Università degli Studi di Torino
Dott. Josè Carlo Romero: Farmacista

 Contenuti

Lezione 1 - La fibra alimentare - Storia, Definizione, Classificazione e Funzioni
Lezione 2 - La fibra prebiotica in ambito nutrizionale
Lezione 3 - L'influenza di prebiotici, probiotici e postbiotici sulla salute dell'intestino
Lezione 4 - Il microbiota intestinale e le disbiosi
Lezione 5 - Il PHGG: caratteristiche, benefici e vantaggi di una fibra unica
Lezione 6 - Il PHGG: ambiti di applicazione e studi clinici
Lezione 7 - Consenso sull’utilizzo delle fibre in nutrizione
Lezione 8 - Il consiglio in Farmacia
Lezione 9 - Take Home Message e Conclusion

 Verifica apprendimento

È prevista al termine del corso una verifica dell'apprendimento tramite questionario con risposte a scelta multipla.